Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, ha comunicato di aver lasciato il gruppo del Pdl al quale era ancora iscritto, per passare a quello da lui fondato di Futuro e libertà. A comunicare il passaggio è stato il presidente di turno dell’assemblea, Antonio Leone, alla riapertura dell’aula per annunciare il calendario dei lavori del mese di settembre. Con lui, il gruppo a Montecitorio sale quindi a quota 34 deputati.

Ufficializzata anche l’adesione di Chiara Moroni, nominata vice presidente e tesoriere della rappresentanza parlamentare di Fli a Montecitorio. Moroni, ha riferito Leone, in assenza o impedimento del presidente del gruppo Italo Bocchino, svolgerà le funzioni di responsabile del gruppo, secondo quanto stabilito dall’articolo 15 del regolamento.