Michele Vietti è il nuovo vicepresidente del Csm. L’ex presidente vicario dell’Udc alla Camera è stato eletto stamane a Palazzo dei Marescialli. Il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, ha presieduto la seduta ma, come di consueto, non ha votato. Vietti è stato eletto con 24 voti su 26 votanti. Due le schede bianche.

Napolitano ha espresso soddisfazione il voto quasi unanime del Csm sul proprio vicepresidente, Vietti. Il Presidente della Repubblica ha poi auspicato che la nuova consiliatura sappia prendere di petto la questione dei controlli sulla professionalità dei magistrati. Poi un indiretto richiamo all’indagine sulla P3: “l’impegno formativo dei giovani a poco varrebbe se non si accompagnasse a effettivi controlli di professionalità”.
Il capo dello Stato Giorgio Napolitano si è detto persuaso del fatto che il nuovo Csm “saprà affrontare con obiettività e concretezza anche le questioni più complesse che di volta in volta le saranno sottoposte così da pervenire a soluzioni adeguate attraverso un confronto sereno non inficiato da rigide contrapposizioni”.