Il ceceno Kadyrov: “Siamo nel centro Lysychansk”, Kiev smentisce. Lukashenko: “Sventato attacco dell’Ucraina”

La città orientale attaccata dai russi. Il governatore del Lugansk: "Le case bruciano una dopo l'altra". Scholz: "La decisione di Putin di intraprendere questa guerra presa un anno prima dell’inizio". Kremenchuk, 21 morti: "In totale trovati 29 frammenti umani"

Aggiornato: 16:55

  • 20:27

    Kiev: “Russia diffonde bugie sull’accerchiamento e sulla presa di Lysychansk”

    “La Federazione Russa sta diffondendo bugie sull’accerchiamento e sulla presa di Lysychansk, per rendere nervosi gli ucraini e felici per questo i russi”. Lo afferma – riporta Zerkhalo Nedeli – Vadym Denysenko, consigliere del ministero degli Interni di Kiev.

  • 20:03

    “Il palazzo dell’amministrazione cittadina di Lysychansk è ora sotto il controllo delle milizie filorusse”

    Il palazzo dell’amministrazione cittadina di Lysychansk è ora sotto il controllo delle milizie filorusse del Lugansk e delle truppe di Mosca. Lo riferisce il portavoce militare della Lpr, l’autoproclamata repubblica della regione, Andrei Marochko, a Interfax. “L’amministrazione della città di Lysychansk è sotto il pieno controllo del Sesto reggimento motorizzato delle guardie cosacche, intitolato a Matvei Platov, e le forze alleate dell’esercito russo”, ha detto Marochko. 

  • 20:01

    Alexander Lukashenko: “Combatteremo in caso di invasione del territorio”

    Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha affermato che non intende essere trascinato nel conflitto ucraino, ma che combatterà in caso di invasione del suo territorio. Lo riporta l’agenzia russa Tass. 

  • 19:37

    Lukashenko: “C’è stato un tentativo di colpire le strutture militari In Bielorussia dal territorio ucraino”

    L’Ucraina avrebbe cercato di colpire la Bielorussia tre giorni fa, ma tutti i missili lanciati sarebbero stati intercettati. È quanto ha denunciato il presidente bielorusso Alexander Lukashenko, senza fornire alcuna prova delle sue accuse, mentre da Kiev non è arrivato alcun commento. “Ci stanno provocando – ha puntato il dito Lukashenko, citato dall’agenzia di stampa bielorussa Belta – Ve lo devo dire, tre giorni fa, forse di più, c’è stato un tentativo di colpire le strutture militari in territorio bielorusso dal territorio ucraino. Ma, grazie a Dio, il sistema antiaereo Pantsir è riuscito a intercettare tutti i missili lanciati dalle Forze armate ucraine”.

    Parlando poi dell’Occidente, Lukashenko ha dichiarato che la Bielorussia vede e comprende le provocazioni dell’Occidente ma non soccombe perché “una cattiva pace è meglio di una buona guerra”. Fra le azioni che sono state bollate come provocazioni dell’Occidente da Lukashenko – riferisce ancora Belta – ci sono i fatti di Bucha, la situazione relative alle forniture di grano dall’Ucraina e il blocco delle forniture all’exclave russa di Kaliningrad. 

     

  • 19:33

    “Le truppe russe potrebbero riprendere l’offensiva sulla capitale ucraina”

    Le truppe russe potrebbero riprendere l’offensiva sulla capitale ucraina Kiev se le forze bielorusse si unissero all’invasione o se le forze ucraine venissero distrutte sul fronte orientale. L’avvertimento è di Vadym Denysenko, consigliere del ministro degli Interni ucraino, stando a Ukrinform. Una prima opzione è “se Lukashenko accetta di schierare l’esercito bielorusso – ha suggerito il consigliere -. Altrimenti un attacco a Kiev sarebbe possibile solo dopo che le forze ucraine saranno completamente distrutte nell’est del Paese”.

  • 19:31

    Kiev: Più di 10.000 residenti della città ucraina Mariupol detenuti nelle carceri della cosiddetta Repubblica di Donetsk”

    Più di 10.000 residenti della città ucraina Mariupol sono detenuti nelle carceri della cosiddetta Repubblica popolare di Donetsk. Lo ha riferito il consiglio comunale di Mariupol sul suo canale Telegram. Lo riporta Ukrinform.
    Civili pacifici sono stati arrestati dagli occupanti e mandati in luoghi dove vengono privati della loro libertà. Abbiamo informazioni su quattro di queste prigioni: due a Olenivka, una nel centro di detenzione preventiva di Donetsk e una a Makiivka. Sono in condizioni terribili e disumane, come in un campo di concentramento”, afferma il rapporto.
    Secondo il Comune di Mariupol, i detenuti non hanno quasi accesso all’acqua potabile e al cibo, alle normali cure mediche e sono soggetti a varie forme di tortura, da quelle psicologiche a quelle fisiche. 

  • 17:37

    Attacco al centro commerciale, il sindaco di Kremenchuk: “Ventuno i morti, un disperso”

    Il sindaco di Kremenchuk, Vitaliy Maletsky, ha affermato che il bilancio delle vittime dell’attacco al centro commerciale della città è salito a 21 e che una persona risulta ancora dispersa. 

  • 17:35

    Kiev: “Isola dei Serpenti ripulita dai resti della guarnigione russa”

    Le forze armate ucraine hanno “aiutato” gli occupanti russi a evacuare completamente i resti della loro guarnigione dall’Isola dei Serpenti ucraina. Lo ha annunciato il comandante in capo delle forze armate ucraine, Valeriy Zaluzhny, in un post su Facebook, riporta Ukrinform. “Con gli attacchi aerei di ieri, i russi hanno cercato di distruggere il loro equipaggiamento, armi e proprietà sull’isola, ma non hanno portato a termine il loro compito fino alla fine. Abbiamo ‘aiutato’ gli invasori a evacuare completamente i resti della loro guarnigione dalla nostra isola”, ha assicurato il comandante in capo. “Lì non c’è più l’ombra di un russo”

  • 17:34

    “La Russia ha effettuato quasi 800 attacchi informatici contro l’Ucraina dall’inizio della guerra a fine febbraio”

    La Russia ha effettuato quasi 800 attacchi informatici contro l’Ucraina dall’inizio della guerra a fine febbraio, il triplo rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Lo ha reso noto il capo del Servizio statale per le comunicazioni speciali e la protezione delle informazioni, Yuriy Shchyhol. Lo riferisce Ukrinform. “Dall’inizio della guerra la Russia ha effettuato su vasta scala 796 attacchi informatici contro l’Ucraina. Il numero di attacchi informatici non sta diminuendo, mentre la qualità sta calando”, ha precisato.

  • 17:32

    “Attacco missilistico sulla città ucraina di Pavlohrad nella regione di Dnipropetrovsk”

    Le forze russe hanno lanciato un attacco missilistico sulla città ucraina di Pavlohrad nella regione di Dnipropetrovsk. Lo riporta Ukrinform. Lo ha reso noto il consiglio comunale della città. “Un attacco aereo ha colpito Pavlohrad. I servizi stanno funzionando”, si legge nella nota. Il consiglio comunale ha chiesto ai cittadini di pubblicare sul web foto e video dell’esplosione, esortandoli ad attendere informazioni ufficiali 

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui