/ di

Lia Celi

Articoli Premium di Lia Celi

Commenti - 18 giugno 2018

Dovrebbe l’uomo: il braccino corto ammazza pure l’appeal di Siffredi

“Lasciami fare l’uomo”, dice lui, mettendo la mano al portafoglio a fine cena. Ma prego, per carità, lungi da me volerti privare del piacere di sentirti forte, importante e necessario, almeno al ristorante, la prima sera. Anzi, per “fare la donna” senza rimorsi da scroccona ho cercato di non pesare sul conto, evitando il filetto […]
Commenti - 4 giugno 2018

Bisogna darci una mossa ed espirmere i nostri desideri

Personalmente, non mi lusingherebbe fare sesso con una persona “consenziente”. Voglio dire, hai la fortuna di fare sesso con me e ti limiti ad “acconsentire”? È sesso, mica una normativa sul trattamento dei dati personali o un’operazione chirurgica. Mi aspetto come minimo entusiasmo, salti di gioia, evidenti manifestazioni di giubilo. Avrò l’ego più fragile di […]
Commenti - 21 maggio 2018

La principessa moderna è un mix fra cosplayer e assistente social

Entrambi i partner sono giovani e attraenti e si sono piaciuti fin dal primo incontro, malgrado il colore della pelle diverso. Entrambi hanno alle spalle clan ingombranti pronti a metter becco e a porre condizioni. I media ci hanno raccontato la loro storia minuto per minuto, tra foto ufficiali e scatti rubati, facendoci sospirare il […]
Commenti - 7 maggio 2018

Essere laici significa anche non creare problemi inutili

Davvero cancellare la Festa della mamma, come ha fatto un asilo romano su richiesta di una coppia omogenitoriale, eviterà che i figli di genitori gay si sentano discriminati? Secondo me peggiorerà la situazione: i bambini verranno additati come i figli dei gay rosiconi che hanno imposto l’abolizione della Festa della mamma, che sarà sostituita da […]
Commenti - 23 aprile 2018

Tranquille ragazze, l’impero è al tramonto

Godiamocela, ragazze. Anziché lamentarci dell’assenza di donne dalle trasmissioni politiche, assaporiamo l’ultimo scorcio dell’epoca dei talk-show stile spogliatoio del calcetto, tutti maschietti sotto la doccia a controllare chi ce l’ha più lungo. Perché il momento delle pari opportunità è sempre più vicino, il patriarcato brucia lentamente ma inesorabilmente come un foglio di carta attaccato da […]
Commenti - 9 aprile 2018

Che beffa restare in mutande dopo aver lavato per anni quelle altrui

Pensateci bene! si intitolava un popolare libretto di devozione che insegnava a evitare la dannazione nell’altro mondo. Dopo la sentenza della Cassazione sul caso Grilli-Loewenstein auspichiamo la diffusione di un Pensateci bene! fra le future spose onde evitare loro, in caso di divorzio, la dannazione terrena di dover mendicare l’assegno di mantenimento da un ex […]
Commenti - 19 marzo 2018

“Donne-maschio”: io preferisco sempre la parità ai dominatori

LGBT, BDSM e ora pure CFNM: ormai ci sono più sigle nell’erotismo che nelle schermate degli ultimi risultati elettorali, anche se gli acronimi della politica nascondono pratiche sicuramente più oscene. La new entry, almeno nel mio antiquato bagaglio sessuo-culturale, è Clothed Female Naked Male, un gioco sessuale, variamente declinato, in cui la dominatrice vestita (da […]
Commenti - 12 marzo 2018

Salviamo almeno la giocosità nel rapporto tra i sessi, vi prego

Da noi la prima vittima della legge anti-fischio sarebbe il povero Fred Buscaglione. “Fiuuu, che bambola!”, cantava nel 1958 il geniale showman piemontese. Il bacchettonismo tafazzista in cui sconfina la giusta battaglia antimolestia ne chiederebbe la censura. E invece si tratta di un brano illuminante, una vera e propria lezione sui confini fra corteggiamento e […]
Commenti - 19 febbraio 2018

Agguerrite dunque cattive, un sillogismo da poveretti

Reductio ad nazium: tattica retorica che mira a squalificare l’avversario paragonandolo ai nazisti e può ottenere l’effetto di escludere la persona coinvolta dal campo sociale o politico evitando ogni dibattito con esso”. È Wikipedia, non Asia Argento, a spiegarci la genesi del termine “nazifemminismo”, frutto di un folle sillogismo confezionato da menti bacate dalla paura […]
Commenti - 5 febbraio 2018

Una ragazzina tra sensi di colpa e angosce troppo grandi per lei

Come madre di due studentesse liceali, accetterei una loro relazione con un professore solo se avessi la garanzia che fra trent’anni le vedrò presidenti della Repubblica, com’è successo ad Emmanuel Macron, asceso all’Eliseo anche grazie al supporto morale e intellettuale, oltre che affettivo, della sua compagna-insegnante. In latino “studium” significa anche amore, e chi sa […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×