/ di

Augusto Rubei Augusto Rubei

Augusto Rubei

Giornalista, consulente M5S

Augusto Rubei, classe ’85, giornalista professionista anche se la categoria a volte mi fa venire l’orticaria. Io cerco di convincermi di essere atipico. Ecco: non lo sono, o lo sarò ancora per poco. Per questo preferisco scrivere di esteri, e in particolare di: terrorismo islamico, al Qaeda, Medio Oriente e giù di li. Così non mi becco una querela a qualsiasi stronzata e ho la falsa sensazione di sensibilizzare i miei lettori sul fatto che fuori dai nostri confini, ebbene sì, ci sia un mondo. Sono laureato, come lo sono tutti. Ho lavorato due anni e mezzo per l’agenzia ASCA. Ho scritto per Repubblica, l’Espresso, Limes, Micromega, Globalist, Lettera 43, PeaceReporter e ho fatto un salto di tre mesi alla Dire. Recentemente una breve parentesi a Radio 24, con Giovanni Minoli. Da qualche anno mi occupo anche di comunicazione politica e istituzionale: in passato ho offerto consulenze per diversi gruppi parlamentari, oggi per il M5S alla Camera. Amo giocare a scacchi

Blog di Augusto Rubei

Mondo - 26 febbraio 2015

Isis: l’ultima minaccia all’Italia? Di un perfetto sconosciuto e in lingua spagnola

Negli ultimi due giorni tutti i quotidiani del Paese hanno riportato la notizia di una nuova minaccia dello Stato Islamico all’Italia: “Non scenda in guerra, altrimenti il Mediterraneo sarà colorato dal sangue dei suoi cittadini“. Il riferimento è alla campagna di bombardamenti guidata dal generale egiziano Al Sisi in Libia, con la complicità degli Emirati […]
Mondo - 16 febbraio 2015

Isis: il monopolio di ‘Site’ sui video del terrore

Non c’è organo di informazione in Italia che non riporti la notizia del nuovo video diffuso dallo Stato islamico sulla decapitazione degli egiziani copti su una spiaggia libica: “Prima ci avete visti su una collina della Siria. Oggi siamo a sud di Roma”. La fonte è il Site (acronimo di Search for International Terrorist Entities), […]
Mondo - 12 febbraio 2015

Isis: il rogo del pilota giordano era già ‘scritto’ in una fatwa del Qatar

Le immagini del pilota giordano arso vivo hanno rappresentato un punto di non ritorno e spinto persino l’Universita’ al Azhar, uno dei principali centri d’insegnamento religioso dell’Islam sunnita nel mondo a chiedere “la crocifissione e l’uccisione” degli uomini del califfato di Abu Bakr al Baghdadi. Dal mondo arabo è giunta una condanna unanime. Anche il Qatar, […]
Mondo - 9 febbraio 2015

Isis e comunicazione: dietro i video la mano della ‘Ghuraba Media Foundation’

Lo Stato Islamico si è aperto ai nuovi media come nessuna organizzazione terroristica aveva mai provato prima, instaurando un nuovo livello percettivo dell’universo jihadista, più contemporaneo e quindi, per questo, più profano, nonostante il continuo ricorso a simboli e codici tipici dei vecchi imperi. La diffusione quasi seriale di video dell’orrore, tra esecuzioni in pubblica […]
Mondo - 28 gennaio 2015

Terrorismo, anche il Camerun rischia grosso

Nei giorni scorsi Boko Haram ha messo a segno il più grande rapimento di massa della storia del Camerun: 80 persone – per la maggior parte donne e bambini – sequestrate nel villaggio di Mabass. Poi nuovi raid dei terroristi islamici hanno colpito la località di Bonderi, subito oltre il confine con la Nigeria, tanto […]
Media & Regime - 19 gennaio 2015

Isis: boicottiamo i loro video, sono solo marketing del terrore

Giovedì scorso qualche simpatizzante dello Stato Islamico ha cominciato a diffondere in rete alcune immagini che ritraggono una nuova modalità di esecuzione nel Califfato di al Baghdadi. Si tratta di immagini oscene: uomini gettati da un edificio alto decine di metri in una pubblica piazza, a Ninive. Solo perché erano gay, e dunque accusati di aver violato l’interpretazione […]
Media & Regime - 15 gennaio 2015

Isis, il video ‘choc’ che (però) gira solo in Italia

In questi giorni qualche giornale italiano (più a destra) ha diffuso un nuovo video del terrore attribuendolo allo Stato Islamico e contribuendo ad alimentare la psicosi collettiva in concomitanza con i fatti di Parigi. Quattro minuti in cui si inneggia alla vendetta per gli insulti ai musulmani e durante i quali vengono ritratti alcuni campi di […]
Mondo - 9 gennaio 2015

Attacco a Charlie Hebdo, il piano di al Qaeda e le colpe di Hollande

L’assalto condotto contro la sede della rivista Charlie Hebdo è stato sconvolgente. Si è trattato dell’attentato terroristico col maggior numero di vittime in Francia dopo quello del 1961 ad opera dell’Organisation armée secrète, che aveva causato 28 morti durante la Guerra d’Algeria. Un commando composto da individui mascherati e armati di kalašnikov e fucili a canna liscia […]
Mondo - 29 dicembre 2014

Marò, mettiamo qualche puntino sulle ì

Dopo giorni di indiscrezioni su una presunta trattativa tra il governo italiano e New Delhi è arrivata, per così dire, la doccia gelata. Dall’India hanno infatti chiarito che sui due fucilieri a pronunciarsi dovrà essere la magistratura, perché la vicenda “non è solo una discussione fra due esecutivi”, come ha suggerito il portavoce Syed Akbaruddin. […]
Mondo - 20 dicembre 2014

Usa-Cuba, è pace. Ma chi ha svenduto l’isola?

Cuba e Stati Uniti ristabiliscono le relazioni diplomatiche e Obama si proietta verso i libri di storia, spostando in positivo la lancetta del bilancio della sua presidenza. Si chiude così una crisi endemica durata 53 anni. Con un annuncio storico, ma niente di concreto sul tavolo. Perché il cambiamento non è ancora completo. E si inserisce in un quadro politico tutt’altro […]
Ucraina, pilota di Kiev detenuta in Russia in fin di vita: “Papa intervenga o morirà”
Mohamed Emwazi, identificato boia Isis: ‘Jihadi John ha 27 anni ed è di Londra’

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×