Sul mercato era arrivata nel 2018, col nome di “e-tron” e portando al debutto la tecnologia di propulsione elettrica by Audi. Ora, col restyling di metà carriera, la vettura acquisisce la denominazione di Q8 e-tron, che la inserisce meglio all’interno della gamma del costruttore tedesco, chiarendone con maggiore precisione dimensioni e ambizioni. Due le varianti di carrozzeria offerte, con la Q8 e-tron Sportback caratterizzata da un design del padiglione che strizza l’occhio al mondo dei coupé.

Stilisticamente, le rinnovate edizioni della Q8 e-tron si riconoscono per la fanaleria aggiornata e per una calandra anteriore ridisegnata, che si arricchisce di una sottile banda luminosa nella sua porzione superiore. Mentre la riprogettazione dei paraurti ha permesso di ottimizzare l’aerodinamica. Inalterate, invece, le dimensioni: l’auto è lunga 4,91 metri, con passo di 2,93; mentre il bagagliaio offre una capacità di 569 litri (528 sulla più sportiva variante Sportback).

Tre i powertrain in gamma, con batterie aggiornate e più efficienti: si parte dalle versioni “50”, con accumulatore da 89 kWh di capacità, 250 kW di potenza massima (e 664 Nm di coppia motrice) e autonomia fino a 491 km. Più prestante l’edizione “55”, con batteria da 106 kWh, 300 kW di potenza (e 664 Nm di coppia motrice) e fino a 582 km di autonomia. Che scende a 494 km nel caso della sportiva SQ8, che eroga però fino a 370 kW di potenza (e 973 Nm di coppia motrice).

Le versioni Sportback, complice un’aerodinamica più favorevole, riescono a percorrere circa 15 km in più a parità di powertrain. Per tutte le versioni sono di serie le sospensioni pneumatiche a controllo elettronico e il servosterzo parametrico, ritarato per essere più pronto che in passato. In opzione il caricabatterie da 22 kW, che consente di abbassare a circa sei ore il tempo di ricarica utilizzando la corrente alternata. Debutto sul mercato previsto a febbraio 2023, con prezzi in Germania a partire da 74.400 euro.

Articolo Precedente

Maserati sceglie Maximilian Günther ed Edoardo Mortara per le sue monoposto di Formula E

next