Sono due organizzazioni della periferia romana impegnate nel tutelare e aiutare chi ha più bisogno. Piccole strutture che stanno soffrendo l’aumento del costo delle bollette, vivendo con preoccupazione gli ultimi giorni dell’estate. “Oggi ci arrivano delle belle sberle di bollette da pagare. Per l’inverno non sappiamo dove trovare le risorse”, ha spiegato padre Paolo Marelli, economo della parrocchia San Barnaba di Torpignattara che ospita la Casa-famiglia Lodovico Pavoni. “Abbiamo calcolato un aumento di circa l’80 per cento dei costi”, racconta Francesco Marocco dell’associazione La sonda su Marte che si occupa di autismo all’interno di una abitazione a Tor Sapienza. Preoccupazione trapela tra gli intervistati. “Sto sensibilizzando a non sprecare la corrente elettrica, altrimenti chiudiamo bottega”, ha continuato padre Paolo. Unanime l’idea di un intervento del governo, ma divisi sulla tassazione degli extraprofitti. “Basterebbero altri ristori”, ha sottolineato Marocco.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Emanuele Crialese, perché fare coming out ora? Il suo è stato un atto politico e radicale

next