I cadaveri di almeno 20 uomini, tutti civili, uccisi e abbandonati lungo un’unica strada. È ciò che hanno trovato le forze ucraine a Bucha, cittadina a nord-ovest di Kiev. Il video – che vi proponiamo oscurato – è stato diffuso dal governo di Kiev. La validità delle immagini è stata verificata dal Washington Post. Alcune persone hanno le mani legate dietro la schiena e un colpo d’arma da fuoco alla nuca. Il sindaco Anatoly Fedoruk ha denunciato che i civili uccisi sono stati trattati dai russi in modo disumano e ha denunciato anche la presenza di almeno altri 280 corpi senza vita in fosse comuni in città. “Queste persone non erano militari. Non avevano armi. Non ponevano una minaccia. Quanti casi come questi ci sono nei territori occupati?”, ha scritto Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente Volodymyr Zelensky.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Civili disarmati uccisi con esecuzioni, alcune vittime con le mani legate”: l’orrore scoperto a Bucha dopo la ritirata dell’esercito russo

next
Articolo Successivo

Guerra Russia-Ucraina, bombardamenti a Odessa: le forti esplosioni e la colonna di fumo sopra la città – Video

next