Il Papa, al termine dell’udienza generale, ha rivolto un saluto ai lavoratori licenziati della compagnia aerea Air Italy, presenti con una delegazione nell’Aula Paolo VI. “Auspico che la loro situazione lavorativa possa trovare una soluzione positiva, nel rispetto dei diritti di tutti, specialmente delle famiglie. È importante custodire i diritti lavorativi di tutti”, ha detto il Papa.

Nel pomeriggio di oggi, mercoledì 19 gennaio, è previsto un presidio della Filt-Cgil davanti al ministero dello Sviluppo economico per dire “No ai licenziamenti e chiedere un intervento delle istituzioni per prolungare la cassa integrazione, a salvaguardia dell’occupazione dei 1.322 lavoratori della compagnia”. L’ammortizzatore è scaduto il 31 dicembre 2021 e non è stata rinnovata per la mancata richiesta dell’azienda che ha chiuso definitivamente i rapporti con i dipendenti inviando, a partire dallo scorso 2 gennaio, le lettere di licenziamento collettivo. I sindacati, però, cercano ancora di scongiurare l’attivazione della Naspi sollecitando un intervento diretto del Governo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Ita, la lotta tra gli ex Alitalia e gli ex Air Italy in vista delle possibili prossime assunzioni. I sindacati nel mezzo

next