Antonio Cassano è stato trasferito in ospedale a causa delle complicazioni legate al coronavirus. Il fantasista barese si trova adesso al San Martino di Genova dopo aver trascorso i giorni a cavallo tra il 2021 e il 2022 in quarantena a causa della positività riscontrata, ma secondo quanto emerge le sue condizioni hanno richiesto il monitoraggio da parte dei medici del reparto di malattie infettive diretto dal professore Matteo Bassetti. La moglie, Carolina Marcialis, ha comunque rassicurato i suoi fan spiegando che le condizioni di FantAntonio non sono gravi e che non è in pericolo di vita.

L’ex pallanuotista ha poi attaccato con delle storie su Instagram chi aveva diffuso notizie sulle “gravi” condizioni dell’ex campione, sostenendo anche che non fosse vaccinato contro il coronavirus: “Antonio è in ospedale e sta bene. Seconda cosa è vaccinato con due dosi e mi fa piacere che uno la mattina si sveglia e decide di scrivere quello che vuole. I clown magari in altre situazioni”. La donna ha anche specificato di essere “negativa e anche i bambini. Antonio è positivo ed è in isolamento da giorni. Dal 24 dicembre tutti e 4 abbiamo dormito in una stanza diversa e abbiamo mangiato a turni proprio per evitare il contagio”.

A chiarire la situazione, nel pomeriggio di mercoledì, è arrivata anche una nota dell’ospedale, concordata con l’ex calciatore e la sua famiglia. Si legge che Cassano “è ricoverato da tre giorni presso la Clinica di Malattie Infettive diretta dal professor Matteo Bassetti. Entrato in ospedale attraverso il percorso veloce di risposta assistenziale alle urgenze, meglio noto come fast track, a causa della desaturazione riscontrata presso il suo domicilio dal medico curante Cassano è stato sottoposto ad accertamenti che hanno evidenziato un principio di polmonite“. I medici fanno comunque sapere che, “già vaccinato con due dosi Pfizer, è stato trattato con Remdesivir che ha prodotto subito evidenti benefici”. Nella nota si conclude che “è probabile che già nella giornata di domani venga dimesso”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Novak Djokovic respinto: non potrà giocare gli Australian Open a Melbourne. È finita la farsa dell’esenzione vaccinale

next
Articolo Successivo

Antonio Cassano in un video dall’ospedale: “Sto bene, domani torno a casa dopo due giorni di ricovero”

next