La statua di George Floyd è stata di nuovo vandalizzata a New York. Il busto che rappresenta l’afroamericano ucciso dalla polizia a Minneapolis è stato installato a Union Square, nel cuore di Manahattan, assieme a quelli di Breonna Taylor, anche lei afroamericana e uccisa dalla polizia, e dell’icona dei diritti civili John Lewis. Il vandalo è stato beccato dalle telecamere: un video mostra un uomo che si avvicina alla statua su uno skateboard e poi lancia della vernice blu. L’incidente è avvenuto in piena mattina e secondo la polizia in alcune immagini si vede qualcuno che mischia pittura dietro la scultura e poi scappa via. Non è la prima volta che la statua subisce atti vandalici. La stessa scultura era stata esposta a Brooklyn per la ricorrenza di Juneteenth (Giornata dell’Emancipazione) e qualche giorno dopo era stata sfregiata.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nuove incursioni aeree cinesi su Taiwan: 56 in un giorno, è record. Usa: “Provocatorie”. Pechino: “Pronti a tutto contro indipendenza”

next
Articolo Successivo

Afghanistan, i collaboratori dell’Italia e richiedenti asilo ora tentano la fuga in Iran. “Ma senza i documenti non hanno possibilità”

next