“Ci sono tre tipi di uomini, nella storia della vita politica e istituzionale del nostro Paese” e “Mario Draghi è uno di questi uomini, uomini della necessità“. Così il presidente di Confindustria Carlo Bonomi nella sua relazione annuale all’assemblea si è lasciato andare a lunghi elogi al premier. Carlo Bonomi ha dedicato ampio spazio della sua relazione all’assemblea annuale degli industriali alla figura di Draghi, definito uno degli “uomini della necessita”, diverso dagli “uomini della provvidenza” come chi ha dato vita a “un regime ventennale di oppressione” e dagli “uomini del possibile”, quelli del “calcio alla lattina”, del “rinvio eterno”. Ci sono “personalità che avvertono il dovere di rispondere ai problemi della comunità italiana, prima che l’ambizione di restare a qualunque costo al suo timone. De Gasperi, protagonista della riconquista italiana dell’onore tra le Nazioni. Baffi alla Banca d’Italia, impegnato contro i traffici del banchiere della mafia Sindona a cui la politica prestava allora sostegno, e persino arrestato per questo. Ciampi, che dalla Banca d’Italia risvegliò a Palazzo Chigi il senso e i valori di un’Italia democratica e rigorosa. Ecco, Mario Draghi è uno di questi uomini, uomini della necessità”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Prodi: “Io al Quirinale? Assolutamente no, non fa per me. Ho 82 anni e comunque a me piaceva fare il presidente del Consiglio”

next
Articolo Successivo

Bersani: “Gkn e multinazionali che licenziano via mail? Il governo trovi la chiave per colpirle sulla reputazione, perché solo così si spaventano”

next