Si prospetta un testa a testa tra Roberto Occhiuto e Amalia Bruni per la guida della Regione Calabria. Secondo l’ultimo sondaggio di Winpoll, commissionato da Scenari Politici, il 3 e 4 ottobre sarà lotta a due nelle urne, con Luigi De Magistris molto staccato rispetto agli altri due contendenti e l’ex governatore Mario Oliverio accreditato di appena il 2,5% di preferenze.

Stando alla rilevazione dell’istituto – realizzata tra il 12 e il 14 settembre – il candidato del centrodestra Occhiuto, capogruppo di Forza Italia alla Camera, raccoglie ad oggi il 39,8% di voti. Incollata, a meno di un punto percentuale, Amalia Bruni, la scienziata allieva di Rita Levi Montalcini scelta dal centrosinistra: è accreditata del 39,1%.

La sfida è quindi apertissima, tenendo conto della forchetta d’incertezza del sondaggio (2,8%) e della fetta di calabresi (il 37%) che ancora non sa chi voterebbe o se andare alle urne. Convincere gli indecisi o riuscire a portare elettori ai seggi sarà quindi uno degli snodi della battaglia tra Occhiuto, sostenuto da 7 liste, e Bruni, supportata da 6 liste.

Apparentemente fuori dai giochi, invece, De Magistris: il magistrato e sindaco di Napoli raccoglierebbe il 18,6% di voti con le sue sei liste civiche. Quarto, con una percentuale inferiore al 3, l’ex presidente Oliverio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Recovery Plan, Mattarella: “Transizione verde e digitale si realizzano con l’autonomia dell’Unione: nessun Paese da solo può farcela”

next
Articolo Successivo

Roma, il candidato del centrodestra ancora assente. Calenda lo sfotte: “Fondiamo un comitato ‘Trovateci Michetti'” – Video

next