Stava viaggiando sulla pista ciclabile di Sesto San Giovanni con il monopattino quando è caduto violentemente sull’asfalto. Il ragazzo, 13 anni, è morto poco dopo essere arrivato all’ospedale Niguarda, a Milano. L’incidente è avvenuto intorno alle 16.15: quando sono arrivati i soccorsi, spiega l’Agenzia regionale emergenza urgenza (Areu), il 13enne “era in arresto cardiaco” a causa di “un trauma cranico e un trauma toracico”.

A chiamare i soccorsi è stato un amico. Secondo la prima ricostruzione della polizia, infatti, il 13enne era in compagnia di un amico e del padre di quest’ultimo all’interno del ‘Parco 9 Novembre’ di Sesto San Giovanni e ha chiesto di poter fare un giro in monopattino. Uscito dal parco, poco dopo le 16, ha percorso la pista ciclabile di viale Gramsci. Perso il controllo, è caduto con il viso a terra. Sulla dinamica indaga la Polizia locale di Sesto, che sta cercando di capire se il mezzo è a norma e se ci sono responsabilità da parte dell’unico adulto presente.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Coronavirus, i dati: 4.257 nuovi casi e 53 morti nelle ultime 24 ore. Incidenza sale al 3,88%. Aumentano intensive. Balzo dei ricoveri: +131

next
Articolo Successivo

Giornalisti aggrediti ai sit-in “no green pass”, Lamorgese convoca comitato atti intimidatori: “Libertà di manifestare, ma no a minacce”

next