E’ stato multato Mauro Mortara, professore del liceo di Scienze applicate Fermi di Mantova. L’uomo da mesi portava avanti regolarmente le sue lezioni senza mai indossare la mascherina, e in alcune occasioni si era anche vantato di non averla con se o di essere passato inerme ai controlli nelle grandi città. “Le persone obbedirono ciecamente provocando una tragedia come la Shoah”. Questa una delle frasi pronunciate del docente di storia e filosofia, apertamente no mask.

In questi mesi in cui il coronavirus colpiva il paese a tutti i livelli, lui si è più volte vantato di non aver mai indossato una dispositivo di protezione individuale. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, l’uomo avrebbe raccontato ai suoi studenti anche di una sua visita a Milano senza mascherina, fregiandosi di non essere stato fermato o multato.

Condotta, quella del docente, non nuova alla dirigente scolastica o ai genitori. La multa però è arrivata solo il 2 marzo. La dirigente scolastica, la professoressa Marianna Pavesi, all’ennesimo rifiuto di indossare il dpi si è rivolta ai carabinieri che una volta sul posto non hanno potuto fare altro che multare il docente. L’uomo, dopo che i Carabinieri gli avevano comminato la sanzione, ha continuato la sua lezione indossando la mascherina senza coprire naso e bocca. Un problema che evidentemente ha interessato anche i genitori, che cominciano a non sopportare questo atteggiamento: “Speriamo che l’assurdo comportamento del professore cambi velocemente – hanno fatto sapere alcune mamme – altrimenti saranno problemi seri”.

Dalla riapertura delle scuole ad oggi sembra che i docenti più volte abbiano assistito a scontri tra Mortata e la preside, oggetto del contendere sempre l’utilizzo della mascherina. L’uomo in passato ha spesso messo in risalto presunte evidenze secondo cui l’utilizzo del dispositivo provoca danni. Sembra inoltre che nel corso dell’anno, il suo corso sia stato spesso teatro di teoria complottiste. Tra queste, il docente di storia, che si rivolge a liceali, ha paragonato le disposizioni che richiedono di indossare le mascherine alle leggi razziali del ventennio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccini, vertice al Mise con le aziende italiane: ‘Già pronte per l’infialamento, 4-6 mesi per produrre il principio attivo’. Il nodo bioreattori

next