Via libera della Camera dei deputati alla conversione in legge del decreto Natale, cioè quello contenente le restrizioni anti-contagio per le festività approvato dal governo il 18 dicembre scorso. Il testo è passato con 180 voti a favore, 118 contrari e due astenuti. Ora passerà al Senato per l’ok definitivo.

Il provvedimento ha introdotto per la prima volta il divieto di spostarsi tra le Regioni, anche quelle in zona gialla, e ha regolato le peculiari misure per contrastare la pandemia in vigore durante le vacanze di Natale. Come la zona rossa nazionale nei giorni festivi e prefestivi, le restrizioni da zona arancione per il 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio, le deroghe riguardanti i piccoli comuni e le visite nelle abitazioni private massimo in due. Proprio queste due misure, unite allo stop alla mobilità interregionale, sono state confermate anche nel decreto Covid attualmente vigente.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Non avete idea di cosa voglia dire alzarsi alle 6 del mattino…”. Caos alla Camera per l’intervento di Donno (M5s): Fico sospende la seduta

next
Articolo Successivo

I cent’anni del Partito Comunista non si possono capire senza il sacrificio dei suoi militanti

next