La nuova variante del coronavirus scoperta in Gran Bretagna può essere frenata proprio come gli altri ceppi del Covid-19 già noti. Lo hanno sottolineato i funzionari dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) nel corso di una conferenza stampa. “Questa situazione non è fuori controllo, ma non può essere lasciata a se stessa”, ha affermato il capo delle emergenze sanitarie dell’Oms, Mike Ryan, esortando i Paesi a implementare le misure sanitarie collaudate. “Abbiamo avuto un R molto superiore a 1,5 in vari momenti durante questa pandemia e l’abbiamo tenuto sotto controllo. Questa situazione non è quindi fuori controllo”, ha aggiunto. Secondo l’Oms, le persone infettate dalla nuova variante infettano in media 1,5 altre persone, rispetto a un tasso di riproduzione dell’1,1 per le varianti precedentemente note in Gran Bretagna

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Usa, Biden dopo aver ricevuto il vaccino anti-Covid: “Non c’è nulla da temere, non vedo l’ora di avere la seconda dose”

next
Articolo Successivo

Alexei Navalny “soffre di manie di grandezza”. Portavoce Putin attacca il blogger dopo video-denuncia con il presunto membro dei servizi

next