La vaccinazione anti-covid non sarà un compito banale ed è un po’ diversa dalla vaccinazione anti-influenzale. Bisogna prepararsi. Il giorno 12 gennaio abbiamo fissato una sorta di esercitazione generale in tutta la Campania. Dalla mattina di quel giorno dovrà essere pronto tutto: andremo in giro per la Campania per verificare che tutto sia in ordine. Dobbiamo lavorare alla tedesca, deve essere un’operazione quasi militare e una macchina perfetta”. Lo annuncia nella sua consueta diretta Facebook del venerdì il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a proposito delle vaccinazioni anti-covid in Campania, non senza toni polemici nei confronti del governo.

“Un cristiano normale – sottolinea – si aspetterebbe che la distribuzione dei vaccini avvenisse in percentuale rispetto alla popolazione delle diverse regioni. Si decide cioè di inviare alle regioni il 10% di copertura rispetto alla popolazione. Stranamente neanche in questo caso è così, per cui apprendiamo di una distribuzione dei vaccini non proporzionata alla popolazione delle diverse regioni, ma avvenuta sulla base di criteri misteriosi. Ci siamo abituati, noi andremo avanti sulla base della nostra programmazione e abbiamo deciso di non rigonfiare o falsificare i dati del fabbisogno”.

E rincara: “I tempi di consegna non sono ancora definiti, arrivano comunicazioni a volte fuorvianti. Fino a una settimana fa si diceva che i congelatori poteva distribuirli tranquillamente il commissariato nazionale. Tre giorni fa abbiamo appreso che, in realtà, i congelatori non ci sono a Roma, quindi ce la dobbiamo vedere per i fatti nostri. Eravamo già preparati, quindi ce la stiamo vedendo per i fatti nostri e abbiamo quindi quasi completato la fornitura dei congelatori per il 95% delle nostre esigenze. Ci dicono che si farà una simbolica giornata unica europea per le vaccinazioni il 27 dicembre. Noi cercheremo di avere delle vaccinazioni simboliche in tutte le province della Campania o perlomeno nelle principali realtà in quello stesso giorno, se ovviamente ci fanno la grazia di mandarci i vaccini”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Renzi e chiusure, troppi pacchi sotto l’albero del Governo? Segui la diretta con Peter Gomez

next
Articolo Successivo

Dl Sicurezza, contestazione della Lega in Senato: cartelli, fischi e striscioni durante la discussione sulla fiducia

next