La Lazio si impone 3-1 sullo Zenit Sanpietroburgo allo stadio Olimpico nella quarta giornata del gruppo F di Champions League, grazie alla doppietta di Ciro Immobile e al gol di Parolo. Per i russi va in rete Dzyuba. Con questo successo la squadra di Inzaghi sale a 8 punti, seconda dietro al Borussia Dortmund a 9. Inzaghi per la sfida con i russi dà ancora spazio a Reina tra i pali e si vede costretto a fare a meno di Milinkovic-Savic, fermato dal Covid. In avanti confermato il tandem Correa-Immobile, entrambi a segno nell’ultima uscita di campionato contro il Crotone.

Al 3° minuto la Lazio va subito in vantaggio: Leiva serve Immobile che dal limite calcia in porta e sorprende Kerzhakov. La squadra di Inzaghi controlla la gara e raddoppia: ancora una ripartenza della Lazio con Leiva che serve Parolo che da fuori area raddoppia con un perfetto rasoterra. Passano tre minuti e lo Zenit accorcia le distanze. Al 25′ Dzyuba riceve in area, si gira e batte Reina. I padroni di casa cercano subito un nuovo allungo e al 28′ in contropiede Correa serve bene Luis Alberto, sul quale è provvidenziale l’uscita di Kerzhakov. Sul finale di primo tempo ancora Lazio pericolosa: al 40′ Correa entra in area e serve in mezzo Parolo che, da ottima posizione, manca la porta di un soffio, poi al 46′ altra clamorosa occasione con Kerzhakov che si oppone alla grande a Lazzari che calcia tutto solo da centro area su assist di Correa.

Il tris arriva al 55′ su calcio di rigore. Immobile viene atterrato in area e l’arbitro indica il dischetto. Il bomber biancoceleste conclude di potenza e batte ancora Kerzhakov che aveva intuito l’angolo. Lo Zenit prova a rientrare in partita ma la Lazio controlla e all’85′ va vicino al poker, ma Kerzhakov ancora decisivo, questa volta sulla conclusione da pochi passi di Muriqi. All’88′ sono i russi a sfiorare il gol con Dzyuba che difende palla e scarica per Driussi che calcia troppo centralmente dall’interno dell’area.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Juve-Ferencvaros 2-1: Morata allo scadere e qualificazione matematica. Ma che fatica contro i modesti ungheresi

next
Articolo Successivo

Inter-Real Madrid, 22 anni fa l’ultimo canto di Simoni e Baggio in nerazzurro: il 3 a 1 al Meazza che regalò l’accesso ai quarti

next