Chi è l’eretico? Colui che sceglie. In ogni tempo, non solo in campo religioso, gli eretici sono quelli che scelgono con la propria testa, che non si accontentato di quella che tutti dicono essere l’opinione giusta, l’ortodossia. Sovversivi, per alcuni. Modelli di libertà, per altri. Discussi sicuramente da tutti. Tomaso Montanari ne ha scelti dieci per la terza stagione di Eretici’, il programma realizzato da Loft produzioni per il sito e la app di TvLoft (www.tvloft.it): Luis Sepúlveda, Rosa Parks, Albert Camus, Malala Yousafzai e Vincent van Gogh in esclusiva dal 14 ottobre; Marie Curie, Giuseppe Dossetti, Virginia Woolf, Girolamo Savonarola e Artemisia Gentileschi dall’11 novembre.
Chi sono oggi gli eretici? Dove sono? Chi può definirli così? E perché? A queste domande vuole rispondere Eretici’, una “cattedra televisiva” tenuta da Tomaso Montanari, che insegnerà a tutti noi quanto sia importante andare controcorrente. Perché gli eretici sono sempre fonte di ispirazione o cattivi maestri, perché gli eretici possono essere pronti per il martirio o ortodossi travestiti. Lo storico dell’arte ci accompagna dunque in una galleria di eretici o presunti tali allo scopo di giocare col concetto di eresia per raccontare storie e persone da un insolito punto di vista.

‘Eretici’, da un’idea di Alessandro Garramone, è un programma originale realizzato da Loft Produzioni per il sito e la app di TvLoft (www.tvloft.it) con la collaborazione di Matteo Billi, Nanni Delbecchi e Simone Rota.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Caso Gregoretti, Martina Dell’Ombra a Catania per il processo a Matteo Salvini: “Gli immigrati rubano tutti gli arancini?”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Nino Cartabellotta a Punto Esclamativo: “Per uscire dalla pandemia, tutti i dati devono essere accessibili ai ricercatori”

next