“Io sto solo facendo una campagna referendaria per una causa giusta. Questa non è una battaglia solo del Movimento 5 stelle ma è una battaglia di buon senso. Noi con questo referendum ci adeguiamo ai numeri europei“.Così il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, a margine della tappa a Casavatore, in provincia di Napoli, durante il suo tour per la campagna referendaria. “Nessuno mi venga a parlare di democrazia o di rappresentatività. Tutti i cittadini che sto incontrando mi dicono che voteranno sì. A me interessano i problemi che riguardano i cittadini e le famiglie e agli italiani non interessano le dinamiche di partito e di movimento”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Referendum, Carlassare: “Se passa il No nulla verrà più cambiato. Meno parlamentari? Quel che conta è il loro rapporto con gli elettori”

next
Articolo Successivo

Politici col bonus 600 euro, Tridico risponde alla Camera ma continua a prendere tempo. Serracchiani: “Audiremo il Garante privacy”

next