“Per la mia storia è un punto fondamentale e mi riferisco all’articolo 110 bis. Da oggi gli invisibili saranno meno invisibili. Da oggi vince lo Stato perché è più forte della criminalità e del caporalato“. A dirlo, trattenendo a stento le lacrime, è la ministra all’Agricoltura, Teresa Bellanova, in conferenza stampa a Palazzo Chigi per la presentazione del decreto Rilancio insieme al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Bellanova ha avuto un passato da bracciante e da sindacalista ed è stata la promotrice del progetto di regolarizzazione dei lavoratori stranieri nel settore primario.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Decreto Rilancio, la conferenza stampa col presidente del Consiglio Conte: la diretta

next
Articolo Successivo

Dl Rilancio, Conte: “Non ci sono sfuggiti i ritardi, ma vogliamo rimediare con questo decreto”

next