I Finanzieri del comando provinciale di Roma, con la collaborazione del personale dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, hanno scoperto oltre 143 chilogrammi di marijuana, trasportati su un autoarticolato proveniente da Barcellona e sbarcato al porto di Civitavecchia. Le fiamme gialle si sono insospettite alla vista di un carico di merci alla rinfusa con documentazione di accompagnamento con indicazioni sommarie e hanno chiesto l’intervento dell’unità cinofila antidroga di stanza al porto. Il cane Denim non ha impiegato molto tempo per individuare la droga, suddivisa in 133 buste di cellophane stoccate all’interno di alcuni bancali. Sulle piazze di spaccio, la partita di stupefacente intercettata avrebbe fruttato oltre 1,5 milioni di euro. L’autista dell’autoarticolato, un quarantenne di nazionalità greca, è stato arrestato e portato in carcere

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Terremoto a Roma, la scossa ripresa dalle telecamere di sicurezza di un’abitazione

next
Articolo Successivo

Fase 2, a Milano la ciclabile rivoluziona corso Buenos Aires. “Bici amica dello shopping”. Ma i commercianti: “Così code infinite”

next