“Non c’è un approccio giusto al cento per cento per le misure nazionali e per quelle regionali, va usato il buon senso. Ma avere una base di partenza a livello nazionale è molto utile e sarebbe utile anche a livello sovranazionale. Ci sono almeno tre-quattro paesi in Europa che hanno un numero di decessi superiore e al nostro“. Lo ha detto Luca Richeldi, membro del comitato tecnico-scientifico della Protezione civile, nel corso della conferenza stampa per fare il punto sull’emergenza.

Le indicazioni generali a livello nazionale “sono indispensabili” ma “ci saranno sicuramente delle piccole variazioni e ci saranno sicuramente delle zone rosse” a livello locale, ha spiegato Richeldi. “Perché trattiamo la Lombardia come la Calabria e la Basilicata? In teoria più immunizzati in un territorio rendono quella popolazione più protetta”.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, Borrelli: “Oggi è l’ultima conferenza stampa”. I dati: nuovi casi scendono sotto quota 2mila, record di guariti e meno di 300 morti

next
Articolo Successivo

Coronavirus, la Cei propone di celebrare i funerali (senza bara) dei morti durante il lockdown. Governo: “Si rispettino le norme”

next