Si arricchisce l’offerta della nuova Audi A3 Sportback, ora disponibile anche con motorizzazione dotata della tecnologia Mild Hybrid 48 V, offerta con prezzi a partire da 32.300 euro.

La meccanica sfrutta l’accoppiata fra un motore turbobenzina quattro cilindri di 1,5 litri di cilindrata, in grado di erogare 150 Cv di potenza massima, e uno starter-generator azionato a cinghia (sostituisce alternatore e motorino di avviamento) da ulteriori 12 Cv. Quest’ultimo viene alimentato da una batteria in grado di ricaricarsi con l’energia sviluppata durante le fasi di decelerazione: la frenata rigenerativa può recuperare sino a 12 kW di potenza.

Il motore a batteria non è in grado di muovere l’auto in modalità 100% elettrica, come invece possibile con i veicoli full hybrid e plug-in (quest’ultimo ricaricabile pure da una presa di corrente esterna). Ma può supportare l’unità termica in accelerazione, ottimizzandone il consumo. Il powertrain è inoltre provvisto del sistema cylinder on demand (COD), che disattiva due cilindri ai carichi medi e bassi per limitare il consumo di carburante e le emissioni inquinanti, e abbinato alla trasmissione a doppia frizione S tronic a 7 rapporti.

Il cambio, poi, è compatibile con la cosiddetta funzionalità di veleggiamento: quando il driver rilascia l’acceleratore a velocità comprese tra 40 Km/h e 160 Km/h, la trasmissione viene disaccoppiata dal motore e quest’ultimo di spegne per risparmiare benzina. Non manca, naturalmente, lo start/stop, che consente di massimizzare l’efficienza urbana.

A proposito di efficienza, il consumo medio omologato del veicolo oscilla fra 5,6 e 6,2 litri di carburante ogni 100 km a seconda dell’equipaggiamento e dei pneumatici installati. Mentre le emissioni di anidride carbonica si attestano fra 128-142 g/km. Brillanti le prestazioni, con un’accelerazione da 0 a 100 Km/h coperta in 8,4 secondi e una velocità massima di 224 Km/h.

L’infotainment si basa su un touchscreen da 10,1 pollici, connesso alla rete e dotato di comandi vocali (anche con Amazon Alexa), mentre la strumentazione digitale, configurabile a piacere, arriva a una diagonale di 12,3”. Fra gli ausili elettronici alla guida figurano la frenata automatica d’emergenza e l’assistente di corsia. Disponibili il cruise control attivo – conserva automaticamente velocità di marcia e distanza di sicurezza dal veicolo che prevede – e il sistema di mantenimento della traiettoria, che supporta il guidatore ad avere l’auto perfettamente centrata nella corsia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Volvo, festeggia dieci anni con Geely e lancia la XC40 Recharge T5 Plug-in Hybrid

next
Articolo Successivo

Caterham Super Seven 1600, il vintage che conquista. Ecco la roadster leggera e sportiva – FOTO

next