Un fascio di luce, verde bianco e rosso, che rimarrà acceso “fino a quando l’emergenza non sarà finita”. Si è accesa alle 19,30 l’installazione luminosa che unisce gli estremi del nuovo ponte di Genova: un tricolore a simboleggiare la vicinanza del gruppo che sta costruendo il nuovo viadotto sul Polcevera a tutti gli italiani che stanno affrontando l’epidemia da coronavirus. L’iniziativa è stata lanciata da Salini Impregilo, che sta costruendo il nuovo ponte. “L’iniziativa – spiega il gruppo- si ripeterà ogni sera a partire per continuare a trasmettere giorno dopo giorno a tutto il paese e a Genova un messaggio di speranza e di slancio verso un futuro da affrontare come un Paese unito, che nei momenti di crisi ed emergenza riesce sempre a trovare le risorse e l’orgoglio per ripartire con energia e coraggio”.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, gli esperti: “Animali non lo trasmettono all’uomo”. Lav: “Non ci risultano abbandoni”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, dalle edicole ai tabaccai: i servizi che rimangono aperti nonostante la stretta

next