Lo sport utility compatto di casa Volkswagen perde il tetto. O meglio, ne ritrova uno un tela e scopre il piacere di una guida en plein air. La nuova T-Roc cabriolet arriva sul mercato e si va ad aggiungere alla grande famiglia di suv tedeschi, che ad oggi comprende le grandi Touareg, Atlas e Teramont, nonché le compatte Tiguan e T-Roc (con la sua variante “R” da 300 cavalli) e la urbana T-Cross.

Come le altre versioni compatte, anche questa sfrutta la piattaforma modulare MQB: è lunga 4,37 metri è puù ospitare quattro passeggeri (2+2), è larga 1,81 m e alta 1,52, mentre il bagagliaio offre una capienza di 280 litri (il soft top viene ripiegato dietro i sedili posteriori).

La scelta del tessuto nero leggero per il tettino è in linea con la tradizione di casa: così era anche per il Maggiolino, come pure è ancora per la Golf cabriolet. La capote viene azionata da un meccanismo elettroidraulico, che consente l’apertura e la chiusura rispettivamente in nove e undici secondi, e a richiesta è disponibile un frangivento mentre in caso di cappottamento dietro i sedili posteriori si attiva un sistema di protezione.

E se la dotazione di sicurezza prevede di serie Front e Lane Assist, all’interno è disponibile il noto e apprezzato infotainment con connettività e servizi di Volkswagen We. E come optional è anche previsto il Digital Cockpit.

Capitolo motori. A disposizione ce ne saranno due: il 1.0 TSI da 115 Cv ed il 1.5 TSI da 150 cavalli, abbinabile anche al cambio automatico Dsg a doppia frizione.

La T-Roc cabrio, disponibile nei due allestimenti Style e R-Line, è già in prevendita anche se la commercializzazione ufficiale partirà da aprile, con un listino che parte da 29.900 euro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili