“Il decreto legge, approvato dal Consiglio dei ministri, oltre che contenere misure sul potenziamento del Servizio sanitario nazionale, per quanto riguarda il capitolo delle materie sulle giustizia, consentirà il rinvio delle udienze non urgenti”. Lo ha spiegato in sala stampa a Palazzo chigi, al termine del Consiglio dei ministri, il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. “Da oggi e per due settimane ci sarà la sospensione feriale degli uffici giudiziari. Dal 23 marzo sarà possibile per i vertici degli uffici giudiziari rinviare le udienze non urgenti. Possibili anche le videoconferenze per le udienze”. Il Guardasigilli ha poi sottolineato che le misure valgono fino al 31 maggio ma se ci sarà un calo dei contagi si tornerà lentamente alla normalità

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Salvini sui social: “Servono aiuti per 10 miliardi” poi 20, poi 50, infine 30. Tutte le giravolte sulle cifre nei tweet

next
Articolo Successivo

Coronavirus, l’annuncio di Zingaretti: “Io positivo. Sto bene, continuerò a lavorare dall’isolamento seguendo tutti i protocolli”

next