Non ci sono criticità nei nostri ospedali, compresi quelli della Lombardia che sono oberati di lavoro”, così il commissario Angelo Borrelli in conferenza stampa alla protezione civile per l’emergenza coronavirus, ribadendo che è già in atto “il piano di potenziamento delle terapie intensive e sub intensive”. Rispondendo a una domanda del Fatto Quotidiano, in riferimento ai posti in terapia intensiva, poi, aggiunge: “Stiamo monitorando il numero dei posti che si sono ampliati nelle singole regioni. Ma c’è una circostanza…abbiamo attivato la Centrale remota di soccorso sanitario. Quando in una regione si esauriscono posti in rianimazione, il referenze regionale attiva la Cross, e trova posti letto in ospedali delle regioni limitrofe. E non è stata ancora mai attivata (neanche in regione Lombardia ndr.) Al di là delle difficoltà non c’è stata quindi richiesta di posti di terapia intensiva in altre regioni“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

next
Articolo Successivo

Coronavirus, L’Espresso: “Salta fornitura di 4 milioni di mascherine. Regione Lombardia ha sbagliato ordine”. Pd e M5s: “Assurdo”

next