Il capo politico del M5s, Luigi Di Maio, dopo aver lasciato Castelvetrano, ha incontrato un gruppo di pescatori di Marina di Selinunte (Trapani) che hanno subito gravi danni dopo le recenti mareggiate. I pescatori chiedono al ministro la sistemazione del porto. “Qualcuno mi ha criticato: sei ministro degli Esteri e vai in Sicilia? Sì, sono qui perché negli stessi giorni in cui si aiutava Venezia bisognava aiutare la Sicilia colpita dal maltempo. Sono venuto a chiedere scusa a nome dello Stato a molti sindaci: in questo territorio ci sono stati anche morti per maltempo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s alle regionali, Di Maio chiude alle alleanze: “Corriamo da soli”. Conte: “Diamo tempo ai 5 stelle di completare transizione”

next
Articolo Successivo

M5s, Conte: “Regionali non sono test per governo. Movimento è in una fase di transizione, diamogli tempo”

next