Grazie all’invenzione di Alaina Gassler, 14enne di West Grove, in Pennsylvania, i punti ciechi creati dalla carrozzeria dell’auto potrebbero non essere più un problema. La ragazza ha installato una webcam sulla parte di carrozzeria che a volte non ci permette di vedere ciò che succede fuori dalla vettura mentre guidiamo. Ciò che viene registrato dalla telecamera, poi, viene proiettato sulla parte interna del montante. Gassler, grazie al suo progetto, ha vinto il Samueli Foundation Prize (25mila dollari).

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Dalla California a Lucca: l’esport made in Italy protagonista del weekend

prev
Articolo Successivo

Case intelligenti che aiutano anziani e ai disabili grazie al progetto Listen dell’UE

next