È salito a 15 il numero dei morti nelle manifestazioni in Cile, scoppiate venerdì scorso per protestare contro l’aumento del prezzo del biglietto dell’autobus. Lo ha reso noto il sottosegretario all’Interno, Rodrigo Ubilla, precisando che il dato si riferisce alle manifestazioni avvenute in tutto il Paese. I feriti tra i civili sono 77, di cui alcuni in modo grave. Da giorni sui social network circolano decine di video delle proteste in strada. Tra questi anche le immagini di un giovane dimostrante insanguinato, apparentemente privo di sensi, che viene trascinato sul furgone dagli agenti

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Catalogna, Guardiola candidato a presidenza della Generalitat: la suggestione dei media che spingono per l’impegno politico del tecnico

prev
Articolo Successivo

Vienna, studente allontanato dall’Università: aveva pistola in aula. Su Twitter scriveva di voler uccidere islamici e inneggiava a Salvini

next