È salito a 15 il numero dei morti nelle manifestazioni in Cile, scoppiate venerdì scorso per protestare contro l’aumento del prezzo del biglietto dell’autobus. Lo ha reso noto il sottosegretario all’Interno, Rodrigo Ubilla, precisando che il dato si riferisce alle manifestazioni avvenute in tutto il Paese. I feriti tra i civili sono 77, di cui alcuni in modo grave. Da giorni sui social network circolano decine di video delle proteste in strada. Tra questi anche le immagini di un giovane dimostrante insanguinato, apparentemente privo di sensi, che viene trascinato sul furgone dagli agenti

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Catalogna, Guardiola candidato a presidenza della Generalitat: la suggestione dei media che spingono per l’impegno politico del tecnico

next
Articolo Successivo

Vienna, studente allontanato dall’Università: aveva pistola in aula. Su Twitter scriveva di voler uccidere islamici e inneggiava a Salvini

next