“Una vicenda che avrebbe potuto chiudersi tanto tempo fa. Nove giudici, in totale, hanno stabilito che il mio assistito è innocente”. A dirlo, il legale di Gianpaolo Scafarto, Attilio Soriano, dopo che il gup di Roma ha decido di prosciogliere il maggiore dei carabinieri insieme al colonello Alessandro Sessa nella vicenda Consip, che vede tra gli altri l’ex ministro e deputato del Pd, Luca Lotti, rinviato a giudizio. “Sono molto contento, finalmente c’è la parola fine a questa vicenda” ha commentato Scafarto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Torino, educatrice condannata a otto anni di carcere: “Atti sessuali con un minore ospite della comunità in cui lavorava”

next
Articolo Successivo

Fondi russi, Riesame su Savoini: “Audio al Metropol ammissibile. Emerge in maniera nitida che parte dei soldi fosse per la Lega”

next