Il commissario europeo al bilancio uscente Günther Oettinger, tedesco e membro del partito di Angela Merkel, saluta con favore l’accordo per un nuovo governo tra M5s e Pd e lancia un appello alla prossima Commissione che si insedierà a Bruxelles: “Se cambiano i toni da Roma, fare tutto il possibile per facilitare il lavoro del nuovo esecutivo italiano”. Il politico della Cdu ne ha parlato all’emittente tedesca Swr, durante la trasmissione Swr Talk of the Day, specificando che i temi su cui intervenire riguardano migranti e la prossima manovra. E tracciando comunque un paletto chiaro: “Ci sarà più spazio per una politica sociale, anche se i socialdemocratici sanno bene che il debito illimitato nell’Eurozona è un danno per tutti“.

Il nuovo incarico conferito a Giuseppe Conte è “uno sviluppo positivo“, ha detto Oettinger. Ora ci si aspetta dall’Italia “un governo che non lavori contro l’Europa” ma “per risolvere i problemi insieme all’Europa”. In questo senso, il commissario uscente auspica un nuovo dialogo “costruttivo”, che riguardi anche il tema dei migranti. “Da europei – ha affermato – dobbiamo riconoscere i compiti svolti dall’Italia per la sua posizione geografica e dobbiamo aiutarla“. Oettinger si riferisce soprattutto a un nuovo meccanismo di redistribuzione dopo i salvataggi in mare, “a cui partecipi anche l’Italia”. “Così la politica di Salvini non avrà più posto nel nuovo governo”, ha aggiunto il commissario uscente, che ha definito il leader della Lega “un populista che fa politica in costume da bagno“.

Dal punto di vista dei vincoli di bilancio, Oettinger spiega che il suo ottimismo per un nuovo esecutivo è dovuto soprattutto al fatto che eventuali elezioni si sarebbe tenute mentre l’Italia avrebbe dovuto scrivere “una manovra difficile ma importante” anche per la futura stabilità “dell’eurozona e della stessa Germania“. Per questo tra Bruxelles e Roma potrebbe nascere un dialogo per affrontare “i problemi dell’Italia e i compiti dell’Ue”, è l’aspettativa di Oettinger.

La replica di Salvini – “Questo governo nasce a Bruxelles per far fuori quel rompipalle di Salvini. E queste parole sono disgustosamente chiare”, ha replicato Salvini durante una diretta Facebook. “Oggi guarda caso – ha aggiunto – parla l’ex commissario tedesco Oettinger e dice che Bruxelles è pronta a fare qualsiasi cosa per far nascere questo governo e ricompensarlo. Quelli che ci hanno sempre richiamato all’ordine sulla legge Fornero e quant’altro”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Conte e il discorso sul “governo della novità”: “E’ il momento del coraggio”. E parla di corruzione, giustizia equa, evasione e ambiente

prev
Articolo Successivo

Ho sognato un governo diverso

next