La seconda giornata delle finali della stagione estiva dei PG Nationals vedrà questa domenica impegnati al Teatro Olimpico i team di League of Legends, con Outplayed e Campus Party Sparks a contendersi il titolo italiano di categoria, l’accesso agli EU Masters (competizione europea che mette di fronte i team vincitori delle leghe nazionali), e la possibilità di essere il primo team ad aver messo in bacheca il secondo trofeo.

Con il Summer Split, i PG Nationals Vigorsol di League of Legends hanno visto un nuovo cambio negli equilibri dei team, con le due storiche corazzate Outplayed e Forge (ora QLASH Forge) a riprendersi il dominio del campionato, seguite a stretto giro dagli Sparks, campioni in carica,  mentre i Samsung Morning Stars, finalisti nell’edizione primaverile, relegati a posizioni di metà classifica. Visti i risultati in campionato, era quasi scontata il ritorno ad una finale classica tra OP e 4G, ma dopo aver risolto alcune problematiche interne gli Sparks sono riusciti a superare agevolmente i Morning Stars ai quarti (evidenziando le nette differenze con la finale di marzo), e sconfiggere con un buon 3 a 1 i più quotati Forge, mentre è andata totalmente secondo i pronostici l’altra semifinale, con gli Outplayed a staccare il biglietto per roma contro i Racoon.

La finale si terrà, come per quella di Rainbow Six, al Teatro Olimpico di Roma e verrà trasmessa a partire dalle ore 15  sul canale Twitch di PG Esports, potendosi avvalere al commento dell’ormai storica coppia Lapo “Terenas” Raspanti e Roberto “KenRhen” Prampolini.

Nelle prossime pagine troverete una scheda sui due team partecipanti e le interviste ai loro manager

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rainbow Six Siege PG Nationals 2019: al Teatro Olimpico di Roma le finali del torneo nazionale di R6

next
Articolo Successivo

Assistenti vocali, Siri (e quindi Apple) sa tutto di noi. Ma non è l’unico che ascolta quel che diciamo

next