“Quello che dobbiamo dire agli italiani è questo: mentre la Sea Watch è tenuta al largo da giorni e giorni con a bordi naufraghi, i migranti continuano a entrare sul territorio nazionale a decine e decine. E Salvini quanti rimpatri ha fatto?”. Csoì il senatore Gregorio De falco sottolinea la sua contrarietà alle ultime affermazioni ed intenzioni espresse dal Ministro dell’Interno Salvini in marito alla nave Sea Watch. “Sarà troppo tardi quando finalmente il Movimento 5 Stelle avrà la forza e la consapevolezza d’essere responsabile e di ‘battere un colpo’. Conclude l’ex pentastellato. Proprio tra i 5 Stelle una voce critica è quella del senatore Matteo Mantero: “La mia posizione è che non si può fare campagna elettorale sulla pelle delle persone e soprattutto dei naufraghi. Fino a che non avviene lo sbarco – afferma Mantero ai microfoni del Fatto.it- non possiamo sapere se o meno se quelle persone hanno diritto all’asilo. La Costituzione – conclude – prevede che si dia ospitalità e che possano richiedere l’asilo. Per saperlo bisogna farli sbarcare e identificarli”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Sea Watch viola il divieto di entrare nelle acque italiane: ecco cosa prevede la legge

prev
Articolo Successivo

La7, imprenditore no euro Preatoni offende l’economista De Romanis: “È una ragioniera”. E il conduttore lo richiama

next