I carabinieri del Ros, coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia di Roma, hanno disarticolato l’organizzazione mafiosa nota come clan ‘Fragalà‘, operante nell’area metropolitana romana e in particolare nei comuni di Ardea, Pomezia e Torvajanica. Il clan aveva determinato un pesante clima di intimidazione ai danni di commercianti e imprenditori locali, costretti a subire estorsioni attraverso attentati dinamitardi e minacce. È stato anche smantellato un consistente traffico di sostanze stupefacenti (cocaina, marijuana e hashish) importate dalla Colombia e dalla Spagna grazie ad alleanze con gruppi criminali camorristici e siciliani. Nel corso delle indagini i carabinieri hanno sequestrato anche un documento manoscritto di affiliazione mafiosa.