“I ragazzi devono studiare, sapere, conoscere. Solo così potranno essere persone consapevoli. La massoneria? Ha fatto parte della nostra storia e fa parte della nostra società”. E’ “unicamente formativo”, secondo il preside dell’Istituto Virgilio di Roma, Giuseppe Baldassarre, lo scopo dell’incontro facoltativo organizzato presso la sede del Grande Oriente d’Italia, al quale mercoledì pomeriggio parteciperà la classe 4a R del noto liceo classico capitolino. A Ilfattoquotidiano.it, il preside dell’istituto di via Giulia si è detto colpito dal clamore suscitato dalla notizia anticipata questa mattina dalle pagine romane di Repubblica.

“Non c’è alcun intento proselitistico, ci mancherebbe pure – spiega ancora Baldassarre – La partecipazione all’incontro è stato deciso dal consiglio di classe. Parteciperò anch’io proprio a garanzia di tutto. In questi giorni abbiamo preparato la partecipazione alla conferenza, i ragazzi hanno studiato e porranno delle domande ai relatori. Capisco che qualche genitore possa essere allarmato, stiamo anche chiarendo alcuni punti sulla pubblicizzazione dell’evento, ma non c’è di che preoccuparsi: il nostro intento è formare i ragazzi e renderli consapevoli, per poi poter giudicare al meglio”.

La conferenza ‘Conoscere e studiare la massoneria’ si svolgerà mercoledì dalle 15 alle 17 presso Casa Nathan, la sede delle logge romane del Goi, il Grande Oriente d’Italia, intitolata al mazziniano Ernesto Nathan, che oltre ad essere stato Gran Maestro dal 1896 al 1904 fu anche il primo sindaco di Roma non proprietario terriero, dal 1907 al 1913. L’appuntamento è stato organizzato dal professore di Storia e Filosofia, Maurizio Cosentino, che parteciperà alla conferenza in qualità di relatore. I rappresentanti dei genitori si sono chiesti se anche il docente faccia parte di una loggia massonica. 

“Essendo una società segreta, non credo che possa venire a dircelo – scherza Baldassarre – Tuttavia ognuno è libero di fare quello che vuole e non è certo compito del preside andare a questionare sugli interessi dei docenti. Ovviamente purché tutto ciò resti nell’alveo della legalità e della costituzionalità”. A questo proposito, Baldassarre ricorda anche “il problema della P2, per intenderci, non era quello di essere una loggia massonica ma degli scopi sovversivi che avevano i suoi appartenenti”. Per il momento, l’incontro è confermato, anche se in queste ore stanno aumentando le polemiche.

La presidente del Comitato dei genitori, Maria Chiara Morabito, a Repubblica ha detto di essere “personalmente esterrefatta” e che “mi devono spiegare quale sia l’obiettivo di questo incontro”. A tal proposito, Morabito avrà nelle prossime ore un incontro proprio con il preside Baldassarre, mentre nelle chat dei genitori impazzano le preoccupazioni. Il liceo Virgilio, va ricordato è uno dei principali licei pubblici della Capitale, dove negli anni ha studiato ragazzi poi divenuti volti noti nel mondo della politica o dello spettacolo. Negli ultimi tempi l’istituto è finito al centro di varie polemiche, dai crolli di una parte del tetto avvenuti tra fine 2017 e inizio 2018, agli sgomberi delle occupazioni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Palermo, studenti mostrano video che equipara leggi razziali al dl Sicurezza: prof sospesa. “Miur approfondirà”

next