Denver depenalizza i funghi allucinogeni. Mentre il ministro dell’Interno italiano Matteo Salvini  annuncia di voler chiudere uno a uno tutti i negozi di cannabis legale, la città americana ha depenalizzato la sostanza: è il primo centro urbano a farlo.

Il risultato è frutto di un referendum in cui il 50,6% dei voti è stato a favore e il 49,4% contrario. Lo scarto tra le due posizioni – in attesa del voto dei cittadini fuori dal continente americano e dei militari – è di 1.979 voti. Kevin Matthews, leader del movimento ‘Decriminalizzare Denver’ che è riuscito a portare l’iniziativa al referendum, ha affermato: “Stiamo inviando un segnale chiaro al resto del paese: l’America è pronta a parlare di psilocibina“. La marijuana per uso ricreativo è legale in Colorado dal 2014 ma il referendum sui funghi allucinogeni ha interessato soltanto la capitale Denver.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Venezuela, arrestato il braccio destro di Guaidò: “Edgar Zambrano portato via con una gru mentre era nella sua auto”

next
Articolo Successivo

Brasile, più facile comprare armi. E anche i civili possono ottenere quelle da guerra usate da forze armate e polizia

next