“Ogni giorno è un ricominciamento: definirei così l’ultimo anno politico del nostro Paese – così Gustavo Zagrebelsky, presidente di Biennale Democrazia, manifestazione culturale di Torino – Quest’anno sarà la quinta edizione di Biennale Democrazia. La serata inaugurale sarà dedicata a una lettura di passi dei Sommersi e Salvati di Primo Levi, di cui festeggiamo il centenario della nascita. Queste ricorrenze hanno spesso un sapore formale, ma in questo caso è un modo per mantenere vivo un riferimento ideale. La nostra è stata una scelta motivata dall’esigenza di tenere i fili di continuità di qualcosa di nobile da mantenere vivo nel nostro Paese. Il programma è intorno al Visibile e all’Invisibile: noi guardiamo tante cose ma ne vediamo molto poche” ha detto il giurista.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tav, Conte: “Decisione entro venerdì, stiamo sviscerando l’analisi costi-benefici. Il governo non cade”

next
Articolo Successivo

Camera, Businarolo (M5s) guiderà la commissione Giustizia al posto della Sarti. Fu relatrice del ddl Anticorruzione

next