“In tutti i Paesi europei c’è un reddito minimo garantito quindi non è strano che ci sia anche in Italia”. Così l’economista Carlo Cottarelli, intervistato a margine dell’iniziativa ‘Peccati e Peccatori, Sud. Economia.Lavoro’ commenta la misura simbolo del M5s appena entrata in vigore dopo la pubblicazione del decretone in Gazzetta Ufficiale. Per Cottarelli il Rei (Redditto d’inclusione) “era effettivamente basso“. Ma, aggiunge l’economista, “c’è un problema, perché sono necessarie fonti di finanziamento stabili“.