Trafficavano sostanze stupefacenti distribuendole a Bari e nei comuni limitrofi. Per questo la Guardia di Finanza del capoluogo pugliese, su disposizione della Procura della Repubblica, ha arrestato 17 persone, di cui tre condotte in carcere e 14 tenute ai domiciliari, e eseguito 2 ulteriori misure cautelari con obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria.

L’operazione, denominata ‘Holy drug’, in corso da questa mattina all’alba, ha permesso di smantellare numerose piazze di spaccio della droga e di individuare giovani criminali emergenti che operavano principalmente nel centro di Bari con alcune ramificazioni nell’interland. Le diciannove ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite nei confronti di cittadini italiani indagati per traffico di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di armi e munizioni. Un centinaio in tutto gli uomini del Comando provinciale impiegati, tra cui alcuni militari dell’unità cinofila.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bolzano, Oberleiter ha chiesto la grazia. Fu un ‘bravo ragazzo’ della Valle Aurina: le bombe pro secessione, poi la latitanza

next
Articolo Successivo

Milano, gestivano occupazioni delle case popolari: nove arresti nell’area antagonista. Le intercettazioni

next