“Volevo avvisare tutti voi che non andrò a Corleone come inizialmente previsto. Ho aperto il cellulare e tra le news c’era la notizia data dal nostro candidato sindaco che vuole aprire al dialogo coi parenti dei mafiosi. In più ha scattato una foto in compagnia del nipote di Provenzano. A noi quei voti fanno schifo”. A dirlo è il vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, che in serata avrebbe dovuto partecipare al comizio insieme al candidato sindaco del M5s di Corleone, Maurizio Pascucci.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

M5s, candidato Corleone pubblica foto con nipote Provenzano. Di Maio fa saltare il comizio: “I voti di quelli ci fanno schifo”

prev
Articolo Successivo

Roma, presidio contro il dl Sicurezza: “Salvini vuole far esplodere una bomba sociale”. Bruciata una ruspa giocattolo

next