“Volevo avvisare tutti voi che non andrò a Corleone come inizialmente previsto. Ho aperto il cellulare e tra le news c’era la notizia data dal nostro candidato sindaco che vuole aprire al dialogo coi parenti dei mafiosi. In più ha scattato una foto in compagnia del nipote di Provenzano. A noi quei voti fanno schifo”. A dirlo è il vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, che in serata avrebbe dovuto partecipare al comizio insieme al candidato sindaco del M5s di Corleone, Maurizio Pascucci.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s, candidato Corleone pubblica foto con nipote Provenzano. Di Maio fa saltare il comizio: “I voti di quelli ci fanno schifo”

next
Articolo Successivo

Roma, presidio contro il dl Sicurezza: “Salvini vuole far esplodere una bomba sociale”. Bruciata una ruspa giocattolo

next