Lo scontro tra Salvini e Di Maio sugli inceneritori? “Lunedì saremo nella Terra dei fuochi, affronteremo il problema in modo organico e ne avrete di nuove”. Così ha tagliato corto il premier Giuseppe Conte, rispondendo alle domande dei cronisti nel piazzale antistante Palazzo Chigi. In merito al vertice sul decreto fiscale, invece, il premier ha precisato come l’esecutivo “abbia convenuto di introdurre una nuova previsione che riguarda la possibilità di sanare le irregolarità meramente formali”. E ancora: “Abbiamo, quindi, completato quello che è il disegno di pacificazione fiscale. E valutato che non c’è necessità di mantenere in vita quella dichiarazione integrativa che riguardava anche il non dichiarato“, senza però spiegare il motivo della decisione inaspettata, che già aveva creato importanti fratture tra le due forze dell’esecutivo. “In prospettiva introdurremo anche l’inasprimento delle pene, per quanto riguarda i reati fiscali e completeremo il disegno di riforma fiscale”, ha poi concluso Conte.