Antonello Montante potrebbe essere scarcerato a breve. È uno degli affetti dell’eccezione di incompatibilità sollevata a sorpresa durante l’udienza preliminare dall’avvocato Marco Giunta, che difende due coindagati dell’ex presidente di Confindustria Sicilia: gli imprenditori Andrea e Salvatore Calì. Secondo il legale il gup di Caltanissetta, David Salvucci, il 24 dicembre del 2016  avrebbe firmato un’autorizzazione per prorogare alcune intercettazioni di uno degli imputati.

Sarà adesso il presidente del Tribunale di Caltanissetta, Davide Marraffa, a decidere sull’eccezione di incompatibilità. Il gup ha rinviato l’uedienza a mercoledì. Intanto, il prossimo 14 novembre scadranno i termini di custodia cautelare e se l’udienza preliminare non si dovesse concludere entro quella data, Montante lascerà il carcere, come prevede la legge.

Montante è accusato di essere il capo di un’associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, di essere il regista della rete di affari e spie che avrebbe messo in piedi per tutelare i suoi interessi e conoscere gli esiti delle inchieste a suo carico. L’inchiesta a suo carico è diventata in Sicilia un vero e proprio caso. Coinvolti nell’indagine ci sono infatti politici, investigatori, esponenti delle istituzioni e giornalisti. Anche la commissione Antimafia regionale ha aperto un’indagine sul sistema creato dall’ex numero uno degli imprenditori siciliani. Che ora potrebbe essere presto scarcerato.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Morti per amianto, a Milano assolto ex direttore generale dell’Atm

prev
Articolo Successivo

Consip, pm Roma: “Dichiarazioni Tiziano Renzi inattendibili”. Mise in contatto Russo e Marroni e incontrò Romeo

next