Un’auto che travolge i tavolini all’aperto di un bar e uccide una donna di 55 anni. È successo nella mattinata di lunedì 15 ottobre a Brescia, in via Milano – trafficata strada che conduce al centro storico – di fronte al cimitero monumentale. La vittima, Lina Gorni, abitava a pochi metri dal locale, il bar “Leo Gaio”: era una cliente abituale. Dopo l’impatto è stata soccorsa e trasportata agli Spedali civili della città lombarda, dov’è morta nel pomeriggio.

La donna, secondo la ricostruzione, era seduta da sola ad un tavolino. L’auto – una Chevrolet Spark – ha sterzato di colpo per evitare il contatto con un’altra vettura, un’Alfa Mito, non riuscendo a scansarla. A causa dell’urto avrebbe invaso la corsia opposta, per poi salire sul marciapiede e travolgere i tavolini. L’impatto ha trascinato la vittima fino all’ingresso del locale. Al volante c’era una donna di 61 anni, anche lei residente in zona, che era appena uscita di casa: è rimasta illesa, anche se è in stato di choc.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Omicidio con una penna-pistola, arrestato un uomo di 42 anni a Monza

next
Articolo Successivo

Manuel Careddu, ritrovato il corpo del 18enne: “Fatto a pezzi, cranio rotto”. Era sepolto nella campagna di Oristano

next