L’onorevole Carla Ruocco ha presentato alla sala stampa della Camera un progetto di legge sulle semplificazioni fiscali. Fra le principali novità: il Modello 770 verso l’abolizione, scadenza dichiarazione dei redditi al 31 dicembre. E ai margini della conferenza, l’onorevole ha prima spiegato il “core” della proposta e poi il suo punto di vista sulla vicenda Tria: “Il provvedimento si pone come una nuova visione del fisco che introduce contrasto all’evasione e punisce chi cerca di approfittare degli adempimenti burocratici per frodare. Fermo restando che nel corso del dibattito parlamentare si discuteranno e si amplieranno. Noi lavoriamo per far stare meglio i cittadini e andare avanti. Tria? Tutto questo non appartiene al dibattito parlamentare. Nessun pericolo sono solo voci di gossip che non ci appartengono”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Addio a Carlo Dell’Aringa, economista ed ex deputato Pd contro l’eliminazione dell’articolo 18: “Sarebbe inutile”

next
Articolo Successivo

Milleproroghe, senatori del Pd occupano l’Aula della commissione: “Discussione sul testo azzerata, Parlamento umiliato”

next