Al Concorso di eleganza di Pebble Beach (California), Ferrari toglie i veli alla nuova 488 Pista Spider, la cinquantesima vettura “aperta” prodotta a Maranello: si tratta della scoperta più performante mai realizzata dalla Scuderia italiana, nonché quella col miglior rapporto peso/potenza di sempre, pari a 1,92 kg/Cv.

Derivata dall’omonima versione coupé, la 488 Pista Spider è spinta da un motore V8 biturbo di 3.9 litri, che eroga la bellezza di 720 cavalli di potenza massima e 770 Nm di coppia motrice. Il propulsore centrale è collegato alle ruote posteriori di trazione tramite un cambio doppia frizione a sette rapporti.

Le modifiche effettuate per dotare la vettura di un tetto retrattile in lamiera (e relativo meccanismo) comportano un aggravio di peso di 100 kg rispetto alla 488 Pista chiusa, per una massa totale di 1.380 Kg a secco. Tuttavia, le prestazioni della Spider rimangono da primato: questo bolide scatta da 0 a 100 km/h in 2,85 secondi, tocca i 200 km/h in 8 secondi e raggiungere una velocità massima di 340 km/h.

E per gli insaziabili ci sono in opzione anche i cerchi monolitici in fibra di carbonio, che pesano il 20% in meno rispetto a quelli forgiati di serie: questi ultimi sono stati disegnati appositamente per questa vettura e, come si legge in una nota ufficiale, “si ispirano alla tradizione delle berlinette Ferrari a motore posteriore-centrale”.