“Il ministro dell’Interno, che parla di ‘palestrati’, dovrebbe venire qui, salire a bordo, interrompere le sue vacanze, misurare il grado muscolare di questi migranti e farsi raccontare le loro storie: parlare con una ragazza che gli racconterebbe, mostrandogli le ferite, di due anni trascorsi a essere venduta da un clan all’altro in Libia, e naturalmente violentata a ogni passaggio di proprietà fino a quando ha ottenuto i soldi necessari per potersi pagare il viaggio, più di ottomila euro; parlare con gli altri che hanno storie simili: mesi, a volte anni, trascorsi in condizione di autentica schiavitù in Libia e provare a capire quale sia il senso di questa segregazione”.

L’ha detto parlando con i giornalisti a Catania, al termine di una sua visita ai migranti a bordo della Diciotti, il presidente della Commissione regionale antimafia Claudio Fava. Il parlamentare, è salito a bordo poco prima di una delegazione del Garante nazionale dei Detenuti, composta da Daniela De Robert, Elena Adamoli e Fabrizio Leonardi.

Intanto, nel molo di Levante, continua la protesta di sigle, partiti e associazioni che, questa mattina, hanno provato ad avanzare in modo ordinato verso il posto di contenimento creato dalle forze dell’ordine. In alcuni momenti la tensione è aumentata ma non ci sono stati scontri; i manifestanti hanno intonato cori e chiesto “libertà” per i circa 150 migranti a bordi della Diciotti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Diciotti, Salvini: “Tutti migranti illegali”. Ma molti hanno potenzialmente diritto all’asilo o a una forma di protezione

next
Articolo Successivo

Pollino, tragedia del Raganello: 10 morti e sette giorni di allerta. Cosa non ha funzionato

next