“Ora bisogna capire che cosa ne sarà di questa parte di quartiere. Ci sono centinaia persone evacuate dai palazzi sotto la parte integra ma pericolante del ponte. Ma non è un problema di adesso, sarà un problema anche per il futuro. L’evacuazione non è temporanea”. È il commento di uno degli inviati del Fatto Quotidiano, Ferruccio Sansa, a Genova in via Fillak, dove le persone sono state fatte evacuare per motivi di sicurezza.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rita Borsellino, la rivoluzionaria gentile che ha unito la sinistra per l’ultima volta. Crescendo l’ultima generazione antimafia

next
Articolo Successivo

Ponte Morandi, oltre 600 gli sfollati. Proteste e rabbia: “Autostrade ci ha rovinato la vita, rivogliamo una casa”

next